sabato 21 ottobre 2017

Archivi del mese: gennaio 2014

W L’ ACR!

foto 2

Ciao amici buon pomeriggio,
vi avevo promesso di raccontarvi un pò meglio cos’è esattamente l’ACR e come l’ho scoperta.
Circa 4 anni fa ho cambiato abitazione e dopo qualche mese è venuto un parroco molto simpatico, tale Don Gianpiero, per fare la benedizione di routine della casa. Tra una preghiera e l’altra mi illustra brevemente la sua missione parrocchiale, mi invita a conoscere la mia nuova Parrocchia, Santa Rosa da Viterbo, a due passi da casa, e mi dice che stavano cercando volontarie per far partire e organizzare al meglio anche nella loro Parrocchia l’ACR: ovvero l’Associazione Cattolica Ragazzi.
All’inizio ero un pò scettica, ma alla fine ho deciso di andare a capire di persona, anche solo per curiosità, di cosa si trattasse. Ho conosciuto così Ilaria, una mamma e una donna solare piena di energia che con entusiasmo e passione mi ha spiegato nei dettagli cosa fosse l’ACR e mi ha parlato della la sua volontà di formarne una anche nella nostra Parrocchia per accompagnare i suoi bambini e quelli delle altre mamme di età compresa dai 4 ai 14 anni, nel loro percorso di crescita cristiano. Continua a leggere

Per non dimenticare.

giornomemoria

27 Gennaio 1945, si aprirono i cancelli di Auschwitz. È il Giorno della Memoria.
Lo sento come un dovere morale amici condividere insieme a voi questo avvenimento. Ogni anno, quando arriva il 27 gennaio mi fermo un attimo a pensare a questa tragedia, ma credo che non riuscirò mai a capire davvero ciò che è stato, come chi lo ha vissuto. Mi impressiona spesso vedere le interviste, di quelle poche anime, che sono sopravvissute. Sono sguardi che non dimentichi, occhi che raccontano un passato difficile da capire, occhi che inteneriscono, occhi che vorresti consolare, occhi bellissimi per tanta profondità.
Occhi inconsalabili forse. E come biasimarli. Continua a leggere

Il fotografo del momento? Lo trovate su Instagram!

Schermata 2014-01-17 alle 13.32.27

Si chiama Murad Osmann, è russo, è giovane, fa il fotografo e gira il mondo con la sua bellissima fidanzata Nataly. Ma questa amici non è la Storia del classico uomo fortunato, ricco e viziato, da invidiare. No, questa è la Storia di un ragazzo in gamba pieno di energia e di voglia di vivere che grazie ad una sua grande Passione, la Fotografia,  ha carpito l’Attimo, e ne ha fatto un Life Motive: “Follow me”. In quell’attimo fuggente, fatalità, c’era la sua fidanzata Nataly, che infastidita dal fatto che Murad era più interessato a scattar foto e a pubblicarle su Instagram, che a stare con lei, gli ha afferrato la mano e ha cercato di tirarlo in avanti. Continua a leggere

Un weekend a Venezia tra sogno e realtà

venezia-canale

Buongiorno amici,
vi avevo promesso un reportage dettagliato del mio viaggio a Venezia con tutte le dritte per farvi un weekend davvero unico senza spendere una follia.
Eccovi accontentati. Siete pronti a sognare con me?
Io Venezia, questa città unica al Mondo non a caso Patrimonio dell’Umanità, non la conoscevo ancora, ma è stato un tuffo al cuore non appena sono arrivata.
Sono partita di pomeriggio, da Roma con il treno, portandomi dietro un’amica e mio cugino al quale sono molto legata, volevo che vedessimo Venezia per la prima volta, insieme. Io vi consiglio, a prescindere dalla città in cui vi trovate, di guardare le offerte di Italotreno, se prenotate un pò in anticipo, vi offre infatti tariffe più vantaggiose rispetto a Trenitalia. Continua a leggere

Auguri a tutte le “befanine” di Scrittura Emotiva! Eccovi un rimedio naturale per essere ancora più belle: scrub zucchero di canna e olio di mandorle dolci.

scrub

Ciao amiche di Scrittura Emotiva e Buona Befana a tutte!(me compresa ;) )
Da brava Befanina ho pensato che il regalo giusto per voi oggi fosse il segreto di un ottimo rimedio naturale per essere ancora più belle davanti ai vostri occhi e a quelli di chi vi guarda( e vi tocca!):
“Scrub per il corpo a base di zuchero di canna e olio di mandorle dolci”. Continua a leggere

Libro del Mese

Il veleno dell'oleandro   

51nrnzr5dhl-_sx318_bo1204203200_

Pedrara. La Sicilia dei Monti Iblei. Una villa perduta sotto alte pareti di roccia...

procedi