moda-ecosostenibile-made-for-change-bio-attitude-tessuti-biologici 2
Ciao amici buon pomeriggio,
lo sapevate che potreste contribuire al rispetto dell’ambiente anche attraverso l’utilizzo di vestiti e accessori ECO?
È una moda che si sta sempre più diffondendo, anche tra gli stilisti, in quanto ce sono tanti tra questi, che si prestano anche alle grandi occasioni. Basta solo saper scegliere il tessuto giusto e selezionare con attenzione i capi da mettere in guardaroba.
Io però per non sbagliare ho chiesto aiuto a Sara Conforti, stilista e curatrice di progetti di moda sostenibile, la quale mi ha svelato tanti preziosi consigli da suggerire anche a voi!

1) I TESSUTI: non esistono, solo il cotone bio, la canapa o il bambù. Per una serata speciale potete puntare dice Sara sulla seta aimsha: è lucida come quella classica, ma molto più morbida sulla pelle e viene lavorata senza uccidere i bachi. Per tutti i giorni invece, sì a un tailler o una giacchina alla “Chanel” in lana cardata, cioè quella proveniente dal vello più grezzo delle pecore, che di solito viene buttato via, una camicia bianca in morbida fibra di ortica e un tubino o pantalone nero in poliestere riciclato. Se invece vi piacciono i jeans, non scegliete quelli già “invecchiati”, perchè richiedono troppa acqua per essere prodotti. Su yooxigen, l’e-commerce green di yoox.com, trovate molti altri spunti per una moda eco e sempre impeccabile:)

2) I BIJOUX: danno all’outfit una marcia in più: per un look da sera potete optare per una collana importante in vetro recuperato o resine naturali, se invece vi piace l’etnico, scegliete quelle di semi oppure in tessuti intrecciati. No invece ai girocolii realizzati con materiali palesemente di recupero come bottoni, tappi delle bottiglie dipinti o spille da balia: sono estrosi, ma fanno subito cheap! (parola di Sara)

3) I MERCATINI DELL’USATO: anche regalare una seconda vita a un capo già indossato da altri è una scelta eco. Ma, prima di uscire, esaminate l’armadio e decidete bene di cosa avete bisogno. Quando siete al mercato controllate le etichette e date la caccia a quelle su cui c’è scritto 100% lana o seta. La taglia? Via libera a pantaloni o gonne extra size: in futuro tanto potrete modificarli facilmente. Non rischiate invece con i capi spalla: se non calzano a pennello mi spiega Sara, è solo uno spreco di soldi.

Grazie Sara. E ora tutti a far shopping! Anzi, eco-shopping. Chi mi ama, mi segua;)

Flaminia