16426_390155051160014_4024117107482524740_n
Diciamo che non capita proprio tutti i giorni di mangiare un piatto cucinato da uno tra i più quotati Chef del panoramo internazionale e diciamo anche che non capita tutti i giorni di avere come regalo da lui la ricetta di uno dei suoi piatti più conosciuti e apprezzati.
Io questo onore amici ce l’ho avuto domenica scorsa, grazie ad un’occasione fortuita: un  evento organizzato da uno dei miei più cari amici in Toscana presso l’Hotel Rotelle di Torrita di Siena, dove ho conosciuto di persona Francesco Apreda, Stella Michelin 2009 del Ristorante Imàgo dell’Hotel Hassler, lì appunto per questo simpatico “sunday cooking” di Natale.
Dovete pensare che, in questo tipo di eventi, si prevede sempre che il pubblico partecipi. In questo caso noi amici. O meglio noi amiche!
Così mi sono ritrovata in prima fila per gustarmi in diretta tutta la preparazione di Francesco e delle sue prelibatezze con tanto di assaggio finale ad ogni singola portata. Una vera goduria. Io vorrei dirvi che ho imparato tutto, ma poi voi ci credereste?;)
Ho fatto però quello che so fare meglio: mangiare con gusto e “rubare” per voi la ricetta che ho trovato più buona:
“pasta e patate, gamberi rossi e curry indiano”
. Un bellissimo regalo di Natale. Dobbiamo dire GRAZIE a questo Chef napoletano, dalle doti eccezionali e dal cuore generoso.
Pronti con carta e penna?!

INGREDIENTI per la 1° preperazione: Crema di patate e curry:
- sedano 70g
- cipolla 40g
- patate vecchie 500g
- miso rosso 40g
- passata pomodoro 100g
- scorza parmigiano 50g
- curry indiano 35g
- aglio 2 spicchi
- rosmarino

Rosolate la cipolla e il sedano, tagliati finemente, in un tegame con un filo di olio d’oliva. Aggiungere poi le patate, sbucciate e tagliate finemente, e lasciar colorire per qualche minuto. Salare e aggiungere la scorza di parmigiano, ricoprire di acqua, aggiungere il miso rosso e lasciar stracuocere il tutto molto lentamente aggiungendo a metà cottura il curry. Eliminare la scorza di parmigiano e sfumare con l’olio all’aglio e rosmarino. Frullare il tutto, aggiustare di sale e se necessita di altro curry.

INGREDIENTI  per la 2° preparazione: Polpa e brodo di gamberi:
- gamberi rossi 800g
- sedano 60g
- carota 50g
- cipolla 60g
- pomodori maturi 80g

Sgusciare i gamberi lasciando solo la polpa che poi andrà tritata al coltello come per una tartara e conservata in frigo. A parte, con le teste e il carapece, preparare un brodo facendo rosolare gli odori con un filo di olio d’oliva, aggiungendo poi le carcasse di gambero. Rosolare il tutto e aggiungere i pomodori e ricoprire di acqua fredda. Lasciar sobbollire per circa 15 minuti, passare il brodo al colino cinese e riporatre sul fuoco fino a ridurlo della metà, infine filtrare con un telo di lino.

INGREDIENTI per la 3° preparazione: Dadi di patata americana:
- patate americane 200g
- acqua 250ml
- zucchero 60g

Sbucciare e tagliare le patate a cubi uguali di circa 1,5 cm per lato, bollirli poi in acqua salata con aggiunta di zucchero, scolarli e raffreddarli stesi su di una teglia con carta assorbente.

INGREDIENTI per la 4° preparazione: Tubettoni ai gamberi rossi:
- tubettoni lisci di Gragnano 500g
- olio aromatizzato all’aglio e peperoncino
- prezzemolo tritato

Bollire solo per 2 minuti i tubettoni in abbondante acqua salata, scolarli e passarli in un tegame con il brodo di gamberi a bollore e far cucinare i tubettoni a modo risotto cioè aggiungendo brodo a poco alla volta fino a cottura ultimata, rigorosamente al dente. Aggiungere poi alla fine la polpa sminuzzata di gamberi, il prezzemolo e infine l’olio aromatizzato, mantecare energicamente e servire.

GUARNIZIONI
- cerfoglio
- olio evo

COME SERVIRE IL PIATTO
Versate la crema di patate e curry in una fondina, adagiarvi al centro una mestolata di tubettoni ai gamberi e guarnire con i dadi di patata, scottati in padella con olio, sale e curry, e completare con alcune foglioline di certofoglio ed un filo di olio di evo.

Francè che dici? Se ci proviamo la vinciamo anche noi una stella…al coraggio!?

A Francesco Apreda e sua moglie con stima e affetto,

Flaminia