domenica 20 agosto 2017

arte

L’invito della follia

jackson_pollock_008_the_key_1946

Cari amici,
sono 4 mesi che non ci sentiamo, la mia penna è rimasta ferma alle calde e forti emozioni di Marzamemi e proprio non ne vuole sapere di scrivere altro in questo momento.
Lo confesso, Scrittura Emotiva sta attraversando un periodo di transizione, di cambiamento oserei dire ed ho bisogno di tutta la vostra comprensione in questo momento così delicato.
Questo spazio mi servirà per capire meglio le mie emozioni e le mie intenzioni a riguardo, pertanto per un pò mi dedicherò principalmente alla sezione pausa caffè usandola a mò di diario. Spero non ne vogliate. Vedrete che troverete lo stesso degli ottimi spunti su cui riflettere, sognare o da cui trarre ispirazione;)
Continua a leggere

Il mondo di Giulia

iosonoio

Se la guardi dritto negli occhi ti ci perdi. Ma non è solo quel color azzuro ghiaccio che ti frega, è tutto ciò che lei non dice che ti affascina.

È questo Giulia quello che mi ha colpito subito di te, quando ti ho conosciuta.

Io ero quella che parlava, tu quella che ascoltava. Io ero quella curiosa, tu quella schiva. Poi però ti ho dato fiducia, e tu mi hai portato nel tuo Mondo.
Ricordo molto bene il giorno che ho visto i tuoi lavori per la prima volta, fu amore a vista. C’erano pezzi di ritagli di giornale sparzi un pò dappertutto in quella stanza. Per me fu come vederti per la prima volta. Tu eri in ogni immagine, parola o sillaba scelta, tu eri il bianco e il nero o il colore, tu eri lì punto. E in quel momento magico hai dato risposta ad ogni mia domanda.

Da quel momento, come sai, sono passati un pò di anni, ma non mi meraviglia averti ritrovato artista a tutto tondo con una mostra personale, la seconda per essere precisi.
I tuoi nuovi collage, sono bellissimi. Parlano dritti al cuore delle persone. (In questo non sei cambiata.)
Ma è vero c’è stata un’evoluzione. Tu che, come mi hai sempre detto, trai ispirazione dalle persone, dai sentimenti e dal quotidiano, oggi mi trascini  in un mondo nuovo, fatto di colore e leggi ben precise. Il tuo schema mentale ora è più chiaro e questa volta non mi vuoi solo come osservatore della realtà, ma come partner in crime delle tue tele, per ridestarmi e far nascere in me nuovi impeti.

Così, mi sono vista Giulia. Io sono il pesce che parla alla sirena, le tue parole sono le mie:

“Nel nero della mia anima scura io tremo nella paura di non saper riconoscere cosa sono e cosa potrei divenire, in un domani incerto, ma così pieno di sole”.
ilpesceelasirena

 

“INTERAZIONI”, una mostra di GIULIA GENSINI
dal 19 febbraio 2016 – all’11 marzo 2016
ARTHES GALLERY, via GIULIA 111, ROMA

Grazie per questo viaggio.
Con affetto,

Flaminia❤️

 

AMORE. Solamente amore. Solo solo quello.

scultura-burning-man-festival-adulti-bambini-amore-love-alexander-milov-335
Ciao amici buon pomeriggio,
oggi Scrittura Emotiva compie due anni e l’unica parola che mi viene in mente per descrivere questo progetto è: AMORE.

Con questo sentimento scrivo i miei articoli e con questo sentimento vivo la mia vita.

Voglio festeggiare con voi in questo momento di pausa caffè, condivedendo l’emozione che mi ha suscitato l’opera dell’artista ucraino Alexander Milov: “LOVE”, presentata al Burming Man Festival di quest’anno perchè la sento molto vicina a me e a questo blog.

La scultura rappresenta un conflitto tra un uomo e una donna, “un’espressione interiore della natura umana”.
I due adulti si danno le spalle, ma in realtà vorrebbero toccarsi e amarsi. Sarà il bambino che c’è dentro di loro, a farglielo fare, al calar della notte. Solo i due bambini infatti di notte si illuminano, come simbolo di “purezza e sincerità, che unisce le persone e dà la possibilità di riavvicinarsi quando arriva un periodo buio”. Continua a leggere

A spasso con Matisse

matisse9
Se non gli fosse venuta l’appendicite, Henri Matisse amici (1869-1954) non sarebbe diventato un’artista: obbligato alla convalescenza, prende il pennello in mano e non lo molla più. L’Isis ne avrebbe fatto fatto polpette di uno come lui, che all’Oriente e al mondo arabo guardava con dolcezza e passione trovando Ispirazione infinita ma indispettendo sicuramente le regole del profeta Maometto. Continua a leggere

Paul Smith. Storia di un tenero Talento.


Ciao Amici buon pomeriggio,
qualche giorno fa, durante una delle mie solite incursioni nel grande Mondo del web,  sono venuta a conoscenza della Storia di Paul Smith, conosciuto come “l’artista della macchina da scrivere.
La sua Vita mi ha colpito a tal punto, da volerne condividere con voi gli aspetti più significativi. Continua a leggere

Libro del Mese

Il veleno dell'oleandro   

51nrnzr5dhl-_sx318_bo1204203200_

Pedrara. La Sicilia dei Monti Iblei. Una villa perduta sotto alte pareti di roccia...

procedi