venerdi 22 giugno 2018

casa

Il fascino silenzioso dell’inverno

12650257_10153991798504382_501013653_n
Buongiorno a voi miei cari amici e buona domenica.
Amo questo giorno della settimana, tutto scorre più lento, è un momento di pausa reale, non ci sono obblighi, non ci sono regole.
La mia casa diventa un guscio caldo e avvolgente da cui non voglio uscire, mi piace il suo prendersi cura di me, il suo silenzio, il suo disarmante senso di protezione, mi accorgo di amarla ancora di più.

D’inverno questo sentimento si fa ancora più forte ed il mio desiderio di lei è incontenibile. Potrei trascorrerci ore intere, senza annoiarmi mai.
Amo l’inverno anche per questo. Ed oggi il mio momento di pausa lo dedico a lui. Continua a leggere

Mare e bellezza. Cap 1: Curcuma e massaggio alle ginocchia

Zenzero,+curcuma,+Cacao,+Cayenne+e+cannella
Ciao amiche buon pomeriggio:)
L’estate è arrivata ma tranquille abbiamo ancora un mesetto per asciugare la nostra silhouette. (Vale anche per me!)
Oggi vi svelo due segreti di bellezza rubati alla mia nutrizionista, che potrete fare tranquillamente a casa con ottimi risultati e senza controindicazioni.

1)Massaggiate le ginocchia: le ginocchia sono una zona molto importante se vogliamo agire sulla ritenzione idrica. Se le trattiamo nel modo giusto, possiamo sbloccare le numerose stazioni linfatiche presenti, favorendo il deflusso dei liquidi.
Bisogna iniziare massaggiando con il pugno la parte posteriore del ginocchio e poi passare a quella anteriore: afferrate la gamba con entrambe le mani all’altezza della rotula e alternando pollice destro e sinistro effettuate delle pressioni dal basso verso l’alto. Noterete subito che il ginocchio apparirà più sottile e sgonfio, e le gambe saranno più leggere. Come in tutte le cose però sarà la costanza a pagarvi;) Continua a leggere

Cambio di stagione al gusto di lavanda, gelsomino, arancia e garofano.

olio-essenziale-lavanda
Ciao amici buon pomeriggio!
Se, come me in questo periodo, siete alle prese con il cambio di stagione, oggi ho due dritte da darvi che faranno invidia a tutto il vicinato;)

1) Il primo suggerimento riguarda la profumazione degli armadi e dei cassetti, che a mia volta ho scoperto diversi anni fa grazie ad una vacanza in Provenza con delle amiche.

Fate essiccare dei rami di lavanda, a cui unire petali di rosa e fiori di gelsomino. Potete aggiungere anche qualche goccia di un olio essenziale a vostra  scelta, io vi suggerisco il bergamotto e la violetta. Continua a leggere

Orchidea Selvaggia

orchidee-in-casa_O2
L’avete vista per la prima volta su un catalogo di arredamento, dove serviva a “fare ambiente”: un’orchidea bellissima, appoggiata su un tavolino da salotto che sembra proprio quello di casa vostra. Poi sieti passati di fronte al fioraio, avete visto una splendida composizione e non avete saputo resistere: siete tornati a casa con il sacchetto del pane in una mano e l’orchidea nell’altro. Ora lei è sul tavolino del vostro salotto e sembra guardarvi con i suoi begli occhioni colorati come a voler dire: “lo sai che quella del catalogo era di plastica e io invece no, vero?”.
All’improvviso vi ricordate che l’orchidea è la pianta più difficile da coltivare in assoluto. E voi avete fatto morire l’ultimo cactus. Emmm io si! Continua a leggere

Indossa solo lana lavorata a mano. È il (mio) pc più glamour dell’autunno!

Schema-uncinetto-borsa-porta-computer-a-trecce
Lo ammetto ho un computer vanitoso. L’ho scoperto ieri pomeriggio mentre andavo a trovare Alice, una mia amica incinta di pochi mesi.
È sì amici, perchè davanti a lei che lavorava a maglia, il mio mac ha dato letteralmente i numeri. Prima si è impallato, poi si è spento, poi si è riacceso e infine mi ha mandato un messaggio di autoraffreddamento. Da sempre, soggetto alla sindrome dell’abbandono, mi stava mandando un chiaro segnale di mancanza di attenzione, che in gergo significava: o mi procuri una custodia protettiva nuova, o ti mollo in tronco.
(In effetti non me le manda mai a dire). Continua a leggere

Libro del Mese

Il veleno dell'oleandro   

51nrnzr5dhl-_sx318_bo1204203200_

Pedrara. La Sicilia dei Monti Iblei. Una villa perduta sotto alte pareti di roccia...

procedi