sabato 21 ottobre 2017

emozioni

L’invito della follia

jackson_pollock_008_the_key_1946

Cari amici,
sono 4 mesi che non ci sentiamo, la mia penna è rimasta ferma alle calde e forti emozioni di Marzamemi e proprio non ne vuole sapere di scrivere altro in questo momento.
Lo confesso, Scrittura Emotiva sta attraversando un periodo di transizione, di cambiamento oserei dire ed ho bisogno di tutta la vostra comprensione in questo momento così delicato.
Questo spazio mi servirà per capire meglio le mie emozioni e le mie intenzioni a riguardo, pertanto per un pò mi dedicherò principalmente alla sezione pausa caffè usandola a mò di diario. Spero non ne vogliate. Vedrete che troverete lo stesso degli ottimi spunti su cui riflettere, sognare o da cui trarre ispirazione;)
Continua a leggere

Marzamemi, amore mio.

14409190_10154638770974382_222711399_n
Cara Marzamemi,

non sapevo esattamente cosa aspettarmi da te il giorno che ho deciso di trascorrere le mie vacanze in Sicilia.
Voglio essere sincera, sei stata una scelta dell’ultimo momento e prima che ti nominassero, non sapevo neanche che esistessi.
Ma…amore mio, per qualche ragione tu eri destinata a me, come io lo ero a te e l’unico modo che ho per farti capire quanto ora io ti ami, è raccontare tutto, o almeno parte di quello ho avuto la fortuna di vedere e conoscere.

Tu sei una chicca bellezza, diciamolo.

Sei uno di quei paesini nascosti che sono rimasti fuori dal tempo e dal turismo di massa.
Quando sono arrivata a Catania non avevo idea che a soli 100 km di distanza potesse esistere ancora qualcosa di puro e incontaminato, così lontano dai ritmi e dalle grida delle metropoli moderne.

Col tuo look anni 50’, il tuo carattere calmo e cordiale e il tuo profumo di mare, mi hai subito conquistato. Continua a leggere

Il fascino silenzioso dell’inverno

12650257_10153991798504382_501013653_n
Buongiorno a voi miei cari amici e buona domenica.
Amo questo giorno della settimana, tutto scorre più lento, è un momento di pausa reale, non ci sono obblighi, non ci sono regole.
La mia casa diventa un guscio caldo e avvolgente da cui non voglio uscire, mi piace il suo prendersi cura di me, il suo silenzio, il suo disarmante senso di protezione, mi accorgo di amarla ancora di più.

D’inverno questo sentimento si fa ancora più forte ed il mio desiderio di lei è incontenibile. Potrei trascorrerci ore intere, senza annoiarmi mai.
Amo l’inverno anche per questo. Ed oggi il mio momento di pausa lo dedico a lui. Continua a leggere

“Bevo a chi…” Buon anno amici❤️

2560x1600_prazdnik-vino-nastroenie-novyij-god
Ciao amici buon pomeriggio,

poche ore e ci lasciaremo alle spalle un altro anno. Uno dei più difficili forse.
Così ho scelto le parole del mio amato scrittore Erri de Luca per brindare con voi. E bevo soprattutto a chi ha “perduto tutto e ricomincia”.
Sempre e comunque.

“Bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale,
cucina, albergo, radio, fonderia,
in mare, su un aereo, in autostrada,
a chi scavalca questa notte senza un saluto,
bevo alla luna prossima, alla ragazza incinta,
a chi fa una promessa, a chi l’ha mantenuta
a chi ha pagato il conto, a chi lo sta pagando,
a chi non è stato invitato in nessun posto,
allo straniero che impara l’italiano,
a chi studia musica, a chi sa ballare il tango,
a chi si è alzato per cedere il posto,
a chi non si può alzare, a chi arrosisce,
a chi legge Dickens, a chi piange al cinema,
a chi protegge i boschi, a chi spegne un incendio,
a chi ha perduto tutto e ricomincia,
all’astemio che fa uno sforzo di condivisione,
a chi è nessuno per la persona amata,
a chi subisce scherzi e per reazione un giorno sarà un eroe,
a chi scorda l’offesa, a chi sorride in fotografia,
a chi va a piedi, a chi sa andare scalzo,
a chi restituisce da quello che ha avuto,
a chi non capisce le barzellette,
all’ultimo insulto che sia l’ultimo,
ai pareggi, alle ics della schedina,
a chi fa un passo avanti e così disfa la riga,
a chi vuol farlo e poi non ce la fa,
infine bevo a chi ha diritto a un brindisi stasera
e tra questi non ha trovato il suo.”

 

3, 2, 1…buon anno amici! Con tutto il mio affetto,

Flaminia❤️

Caro Babbo Natale quest’anno portami la Felicità!

babbo_natale
Niente regali, niente viaggi, niente soldi, voglio solo la felicità, quella assoluta, quella dell’anima, quella che non si può comprare o regalare, quella che se la trovi, te la tieni talmente stretta, che fai fatica anche a respirare.

In fondo amici se faccio un bilancio di questo anno me la sono proprio meritata, quindi perchè non dovrei essere accontentata dal buon vecchietto dalla barba bianca? Già ma chi glielo spiega che prima sarebbe meglio che parlesse col mio terapista?!

A parte gli scherzi, come siamo complicati noi adulti di oggi amici. Continua a leggere

Libro del Mese

Il veleno dell'oleandro   

51nrnzr5dhl-_sx318_bo1204203200_

Pedrara. La Sicilia dei Monti Iblei. Una villa perduta sotto alte pareti di roccia...

procedi