giovedi 23 novembre 2017

roma

Il mondo di Giulia

iosonoio

Se la guardi dritto negli occhi ti ci perdi. Ma non è solo quel color azzuro ghiaccio che ti frega, è tutto ciò che lei non dice che ti affascina.

È questo Giulia quello che mi ha colpito subito di te, quando ti ho conosciuta.

Io ero quella che parlava, tu quella che ascoltava. Io ero quella curiosa, tu quella schiva. Poi però ti ho dato fiducia, e tu mi hai portato nel tuo Mondo.
Ricordo molto bene il giorno che ho visto i tuoi lavori per la prima volta, fu amore a vista. C’erano pezzi di ritagli di giornale sparzi un pò dappertutto in quella stanza. Per me fu come vederti per la prima volta. Tu eri in ogni immagine, parola o sillaba scelta, tu eri il bianco e il nero o il colore, tu eri lì punto. E in quel momento magico hai dato risposta ad ogni mia domanda.

Da quel momento, come sai, sono passati un pò di anni, ma non mi meraviglia averti ritrovato artista a tutto tondo con una mostra personale, la seconda per essere precisi.
I tuoi nuovi collage, sono bellissimi. Parlano dritti al cuore delle persone. (In questo non sei cambiata.)
Ma è vero c’è stata un’evoluzione. Tu che, come mi hai sempre detto, trai ispirazione dalle persone, dai sentimenti e dal quotidiano, oggi mi trascini  in un mondo nuovo, fatto di colore e leggi ben precise. Il tuo schema mentale ora è più chiaro e questa volta non mi vuoi solo come osservatore della realtà, ma come partner in crime delle tue tele, per ridestarmi e far nascere in me nuovi impeti.

Così, mi sono vista Giulia. Io sono il pesce che parla alla sirena, le tue parole sono le mie:

“Nel nero della mia anima scura io tremo nella paura di non saper riconoscere cosa sono e cosa potrei divenire, in un domani incerto, ma così pieno di sole”.
ilpesceelasirena

 

“INTERAZIONI”, una mostra di GIULIA GENSINI
dal 19 febbraio 2016 – all’11 marzo 2016
ARTHES GALLERY, via GIULIA 111, ROMA

Grazie per questo viaggio.
Con affetto,

Flaminia❤️

 

Gli amici di Venezia, una “marmellata” di solidarietà!

IMG_4290
Oggi amici, in questo momento di pausa caffè, voglio raccontarvi una Storia molto speciale che ha a che fare con la Solidarietà.

Circa un anno fa mi trovavo a Venezia per lavoro. Dovevo andare a trovare il signor Giorgio Girelli nella sua Falegnameria per proporgli un’attività di comunicazione online. Il colloquio andò bene ma prima di andarmene con fare gentile e divertito mi pregò di seguirlo in un’altra stanza.
Non credo che indovinereste mai quello che vidi, visto che in una falegnameria giustamente ci si aspetta di trovare solo macchinari e attrezzi da lavoro.
Bè io in quella stanza ho scoperto un Mondo che mi ha fatto tornare bambina, mi ha regalato un sorriso e mi ha scaldato il cuore.
Ed è proprio da qui che parte questa bellissima Storia.

Sentivo odore di dolce già da un bel pò, ma mi dicevo verrà da fuori, da un forno vicino magari, certo è che era così buono che la fame si stava facendo sentire sempre di più. L’enigma fu svelato quando il Signor Girelli mi portò nella sua stanza preferita: la stanza delle marmellate!
Ecco cos’era quel delizioso profumino! Si perchè questo simpatico signore nascondeva un segreto molto dolce: una passione fortissima per le marmellate fatte in casa, che lui stesso in grandi pentoloni preparava mescolando pezzi di frutta e rum.
La domanda mi sorse spontanea: “Signor Girelli ma lei che ci fa con tutta questa marmellata, deve avere una famiglia molto numerosa!”
Più che numerosa mi disse, se pensi a tutti gli adulti e bambini del Terzo Mondo che ne fanno parte! Continua a leggere

Ma dove vai, bellezza in bicicletta?…

BICIPROCONTRO_1
“Ma dove vai bellezza in bicicletta, così di fretta pedalando con ardor?..”
Vado a Roma!
È sì amici perchè da poco, grazie al GSA, il Grande Sentiero Anulare è possibile circumpedalare l’intera città in un giorno solo passando per prati, colline, percorsi archeologici e ciclabili. Continua a leggere

Dal ricettario di Francesco Apreda: “pasta e patate, gamberi rossi e curry indiano”.

16426_390155051160014_4024117107482524740_n
Diciamo che non capita proprio tutti i giorni di mangiare un piatto cucinato da uno tra i più quotati Chef del panoramo internazionale e diciamo anche che non capita tutti i giorni di avere come regalo da lui la ricetta di uno dei suoi piatti più conosciuti e apprezzati.
Io questo onore amici ce l’ho avuto domenica scorsa, grazie ad un’occasione fortuita: un  evento organizzato da uno dei miei più cari amici in Toscana presso l’Hotel Rotelle di Torrita di Siena, dove ho conosciuto di persona Francesco Apreda, Stella Michelin 2009 del Ristorante Imàgo dell’Hotel Hassler, lì appunto per questo simpatico “sunday cooking” di Natale. Continua a leggere

Ai sogni che non finiscono. Grazie di cuore.

cover_def_fb_23_10
Ciao amici, Scrittura Emotiva oggi compie un anno di vita.
Sono emozionata, felice e un pò stordita. Questa sera a Roma, tante persone verranno a trovarmi per festeggiare con me questo piccolo evento ed io mi auguro di essere all’altezza della situazione. Forse neanche io mi aspettavo tanto entusiasmo e tanto calore.
In questo momento vorrei dire tante cose ma mi esce fuori solo una parola: GRAZIE. Continua a leggere

Libro del Mese

Il veleno dell'oleandro   

51nrnzr5dhl-_sx318_bo1204203200_

Pedrara. La Sicilia dei Monti Iblei. Una villa perduta sotto alte pareti di roccia...

procedi